Turismo

Agriturismo San Martino – Turismo

 

URBINO

 Importante sede universitaria ha origini antichissime ed ebbe il suo momento di gloria sotto la guida di Federico da Montefeltro (1422-1482).
Il bel centro storico, tutto costruito in mattoni cotti, è racchiuso tra mura bastionate.
Il Palazzo Ducale (un capolavoro dell’ arte rinascimentale dichiarato “patrimonio dell’ umanità” dall’ UNESCO) è l’ emblema della città. Al suo interno, da non perdere, la Galleria Nazionale delle Marche che custodisce dipinti dei più grandi maestri del Rinascimento (Raffaello, Paolo Uccello, Piero della Francesca).

 

CORINALDO

E, al di là delle facili rionie, Corinaldo può vantare notorietà mondiale in virtù della venerazione alla martire Maria Goretti, il cui culto non conosce appannamenti e anzi è cresciuto e capillarizzato anche in concomitanza con l’attuale centenario della morte (1902 – 2002), Tanto che la tv di stato ha realizzato e già trasmesso una finction sulla giovinetta di Corinaldo e sempre più sono i pellegrini e i semplici visitatori dei luoghi gorettiani che si recano nel paese dell’entroterra senigalliase.

Ribattezzata quale Agnese del XX secolo da papa Pio XII, la fama e la vita di Marietta, come l’hanno sempre chiamata i suoi concittadini dell’epoca e di oggi, àncora la secolare, consolidata, riconosciuta avvenenza storica e artistica di Corinaldo a luogo di spiritualità che nella provincia dorica è preceduta solamente da Loreto.

Corinaldo, dunque, e oggi più che mai, sulla scorta della sua storia millenaria, è luogo di arte e di fede.

 

GROTTE DI FRASASSI
L’accesso alle Grotte (tra le più importanti al mondo) si trova in una splendida gola compresa in una riserva naturale. Su queste pareti di roccia molto permeabile (stratificazion
i di calcare massiccio accumulatesi in circa 190 milioni di anni) sono visibili i segni dei movimenti geologici che hanno formato gli Appennini e la loro struttura calcarea ha dato vita a queste incantevoli Grotte. Esse si estendono per più di 13 km (con delle cavità alte anche 200 metri e delle stalagmiti alte anche 20 metri) e la loro suggestiva bellezza lascia i visitatori senza fiato.

 

PAESAGGI DELLE MARCHE
Paesaggi di montagna, di collina e di mare caratterizzano le Marche rendendola una regione piena di colori e risorse, uno scrigno colmo di segreti e meraviglie da scoprire poco alla volta gustandone ogni più piccola sfumatura. Gli amanti della gastronomia e della natura possono vedere avverati i propri sogni semplicemente viaggiando tra i paesaggi vivaci offerti dalle campagne marchigiane. Vigneti estesi per grandi aree, uliveti profumati e immensi campi coltivati sono una risorsa preziosa alla base di tutta la tradizione culturale culinaria che ogni angolo di questa regione offre. Sparse per le campagne, nei paesini dell’entroterra, esistono numerose aziende agricole caratterizzate da un’attenta cura dei prodotti, dalla raccolta alla lavorazione, che viene fatta attraverso l’utilizzo di metodi tradizionali nel rispetto dei più alti standard qualitativi.

 

ENOGASTRONOMIA
 L’esempio più eclatante è quello del tartufo bianco (il più pregiato) di Acqualagna, località che, assieme ad Alba, è riconosciuta dalla legge come centro più importante d’Italia per la raccolta e la commercializzazione. Proprio Acqualagna si fregia del primato di capitale del tartufo tutto l’anno. Tra i vini il Sangiovese e il Bianchello hanno raggiunto alti livelli di qualità così come la Vernaccia di Pergola e il Pinot nero del colle S. Bartolo. Il pesce è l’argomento quotidiano della cucina pesarese e fanese, mentre nell’entroterra si trovano norcinerie che danno prelibati salumi.

 

RECANATI
Recanati, città sorta nel XII secolo, è ormai legata indissolubilmente al nome del poeta Giacomo Leopardi, che l’ha resa famosa con i suoi versi, offrendo il percorso con cui scoprire la città. Nel settecentesco Palazzo Leopardi, casa natale del poeta, situato nella celebre piazza “Sabato del villaggio”, si possono osservare i suoi oggetti e manoscritti, ripercorrendone la vita, e si può visitare la ricca antica biblioteca del padre, per comprendere la sua formazione. Da qui si può raggiungere il Monte Tabor, “colle dell’infinito” nei famosi versi leopardiani, da cui si può ammirare un incantevole panorama. Nella Piazza principale, intitolata al poeta, si trovano il monumento a lui dedicato e il Palazzo Comunale, antico edificio in laterizi che ospita il Museo di Beniamino Gigli, altro famoso personaggio nativo di Recanati.

 

GRADARA

La roccaforte di Gradara si erge in posizione dominante, a confine tra Marche e Romagna. La costruzione del fortilizio iniziò nel XII secolo, ma esso fu nel tempo ingrandito ed abbellito dai signori della zona: Malatesta, Sforza e Della Rovere. Mirabile esempio di architettura militare del XIV secolo, il castello è interamente visitabile: le mura, l’armeria, la sala delle torture, la cappella (con un’opera di Della Robbia) e tutte le sale (con mobili originali del ‘400 e ‘500). Proprio la Rocca fu teatro della triste passione di Paolo e Francesca eternata da Dante nel V Canto dell’Inferno.

 

OUTLET SHOPPPING
Vicinissimi all’ Agriturismo San Martino sono presenti diversi outlet e spacci aziendali dove è possibile acquistare (spesso a prezzi scontati) numerose marche e

 firme della moda quali:
GERANI – GILMAR – BIKKEMBERG – TOD’S – DELLA VALLE – PIERO GUIDI – MAX MARA – JEAN PAUL GAULTIER – PACIOTTI – FABI – POLLINI – MASSIMO REBECCHI – FRANK MORELLO – CAVALLI – FERRE’ – CUCINELLI – MARIA DI RIPABIANCA – FUZZI.

 

CARNEVALE DI FANO

Il carnevale di Fano è uno dei principali e suggestivi carnevali in tutta Italia.
Conosciuto e rinomato in tutto il mondo per la bellezza dei carri allegorici e per il lancio di dolciumi.

 

Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.carnevaledifano.com/